Arriva la foglia solare galleggiante: produce carburante pulito

Patrizia D'amora
  • Autore - Laurea in Giornalismo
29/08/2022

La foglia solare galleggiante cattura la luce del sole e la converte in carburante pulito. La scoperta è frutto di uno studio inglese: ecco come funziona e quali potrebbero essere le future applicazioni.

Arriva la foglia solare galleggiante: produce carburante pulito

Dal Regno Unito arriva un progetto che potrebbe rivelarsi un’alternativa più sostenibile della benzina. I ricercatori dell’Università di Cambridge hanno sviluppato delle foglie artificiali galleggianti, che convertono la luce del sole in combustibile pulito. Il carburante, infatti, è generato direttamente dal sole e dall’acqua.

Le foglie non sono altro che dispositivi leggeri e sottili che funzionano come celle solari. Ma anziché convertire la luce del sole in energia elettrica, la tramutano in combustibile. Dato che i dispositivi sono ultraleggeri, autonomi e galleggianti, potrebbero essere impiegati in versione ingrandita e su larga scala in mare e nei corsi d’acqua.

Come funziona la foglia solare galleggiante?

Il funzionamento delle foglie galleggianti trae ispirazione dal processo di fotosintesi delle piante. La cella è costituita da perovskite di piombo, un cristallo che cattura l’energia dalla luce del sole. Da essa vengono generati monossido di carbonio e bolle di idrogeno che, mescolate tra loro, danno vita a un combustibile pulito chiamato syngas.

Per ora la foglia solare galleggiante è stata testata nel fiume Cam, vicino a Cambridge, dimostrando di avere la stessa efficienza delle foglie delle piante. Tuttavia, il progetto presenta ancora dei limiti oggettivi, come una bassa efficienza e l’utilizzo di materiali potenzialmente tossici per i corsi d’acqua.

Nonostante ciò, si tratta di una scoperta dagli incredibili risvolti futuri. Per esempio, un impiego su larga scala potrebbe ridurre la dipendenza dell’industria marittima dai combustibili fossili. Inoltre potrebbe risolvere l’attuale scarsità di terreni, utilizzati per la produzione di energia solare.