Arabia Saudita: smart city per pochi fortunati

Davide Bernasconi
  • Dott. in Economia e Commercio
09/07/2022

AlNama, nei pressi di Ryad in Arabia Saudita, sarà una delle prime smart city nel mondo completamente autonoma. Il progetto di Urb per circa 40mila abitanti che vivranno nel futuro.

Arabia Saudita: smart city per pochi fortunati

Presto in Arabia Saudita sarà possibile vivere in una smart city, AlNama, situata su un’area di 10 kmq a Riyadh. L’hub sarà una comunità a zero emissioni di carbonio, secondo la società incaricata di progettare lo sviluppo e porterà alla creazione di 10.000 posti di lavoro impiegati in diversi settori, comprese le industrie green-tech per creare una “economia circolare verde”.

Il progetto attuale prevede la realizzazione di 11.000 unità abitative e una popolazione finale di 44.000 abitanti. Il masterplan è stato presentato in questi giorni dai progettisti di Urb, società non nuova alla progettazione quasi visionaria di centri abitativi all’avanguardia.

AlNama prevederà, una volta completata,  glamping lodge ecologici, eco resort e un centro di conservazione della natura dove promuovere l’ecoturismo, mentre un villaggio per soggetti autistici, un centro benessere e cliniche all’interno del centro medico saranno importanti per promuovere il turismo medico. 

La smart city godrà di completa autonomia, grazie ad un ecosistema innovativo per le aziende di tecnologia urbana relative a cibo, energia, acqua, rifiuti, mobilità e materiali da costruzione. Per i tecnici di Urb il filo conduttore, nella stesura del progetto, è soddisfare i più alti livelli di standard di vita.

Per ridurre al minimo l’investimento finanziario, il focus si è concentrato su strategie di progettazione passiva. Centralizzare in un hub tecnologico, utile a controllare i diversi sistemi funzionanti in una città, ha portato ad unificare le società dedicate all’energia, mobilità, raccolta dei rifiuti e gestione dell’acqua.

Il concetto di ridurre al massimo gli sprechi e rendere comunque il centro abitativo sempre flessibile permetterà ai fortunati cittadini di vivere fra poco già nel futuro. 

I finanziamenti arriveranno principalmente dal turismo, florido in questa zona del Medio Oriente per le soluzioni lussuose e per il già citato turismo medico.