Allarme nel Lazio: si chiama Radon il gas killer che spaventa

Nel Lazio è allarme rosso: ecco il Radon, un gas killer del tutto naturale che sta gettando nel panico l’intera regione. Scopriamone di più.

Allarme nel Lazio: si chiama Radon il gas killer che spaventa
Gas Radon

In Lazio è emergenza totale per il Radon, un gas inodore e insapore del tutto naturale che, dopo il fumo, è il secondo fattore mondiale che scatena i tumori ai polmoni. Un vero allarme rosso che ha gettato nel panico un’intera regione, impreparata a un evento così inatteso.

Il Radon è un gas nobile naturale radioattivo figlio dell’impoverimento dell’Uranio e in natura si trova in mediocri quantità nelle rocce e nel suolo. Se inalato, però, risulta cancerogeno poiché emette particelle alfa, le più pericolose per la salute di chi respira.

Esso si trova perlopiù nel terreno e nelle acque e diviene pericoloso se concentrato in ambienti chiusi dove può essere inalato con facilità. A rischio ospedali, scuole, case di cura, costruzioni in alluminio e tufo: è presente ahinoi ovunque e va prestata la massima attenzione in merito.

Il Lazio ha un problema con il Radon urgente poiché è stato rilevato un tasso di ben 4 volte superiore al limite consentito, il che ha fatto drizzare le antenne a chi di dovere. Da qui la necessità di monitorare con costanza e precisione gli indici di sicurezza per evitare che la salute delle persone venga irrimediabilmente compromessa.