A Praga i tunnel sotterranei diventano caffè e laboratori

Autore:
Taccola Bianca
30/11/2022

A Praga c’è stato un interessante recupero di spazi architettonici, come i vecchi tunnel sotterranei della città che diventano nuovi spazi polifunzionali e sociali.

A Praga i tunnel sotterranei diventano caffè e laboratori
Autore: Duernsteiner / Pixabay

Qualche anno fa l’architetto Petr Janda ha iniziato un progetto rivoluzionario nella città di Praga. Per dare nuova vita all’argine del fiume Moldava, ha costruito all’interno delle volte presenti sulla riva del fiume Moldava una serie di interessanti spazi pubblici.

Prima che questo architetto realizzasse queste opere di ristrutturazione, queste aree delle città erano totalmente disabitate e le volte erano utilizzate come depositi con le auto parcheggiate a breve distanza.

Sono circa quattro chilometri di sponde che sono stati rivitalizzati e trasformati: in questo modo i cittadini hanno così più spazio per muoversi e relazionarsi tra loro.

Adesso grazie al prezioso lavoro dell’architetto Janda e del suo team, Praga possiede una piacevole passeggiata sul lungofiume e nuovi spazi pubblici.

Janda ha deciso di organizzare il suo progetto affidandosi ad una divisione a tre:

  1. Le volte con facciata in vetro ospitano negozi e gallerie
  2. Le sezioni con porte in acciaio ospitano officine e caffè
  3. Le ultime sezioni, invece, sono destinate ai bagni pubblici

Uno degli obiettivi più interessanti dell’intervento a Praga, è quello di combinare architettura sostenibile e industria, in questo caso la scelta dei materiali non è stata casuale, ma volta ad un approccio ambientalista.