Come costruire un presepe fai da te: guida

Il presepe fai da te, partendo da oggetti e materiali alla loro seconda vita, riciclati. Idee su come trasformare, immagini per visualizzare un presepe suggestivo, anche se creato partendo da pochi e semplici elementi. Un excursus su come creare il setting della scena della natività.

presepi-materiali-riciclo-fai-da-te-13

Preparare dei presepi fai da te, unendo la sana passione per il riciclo creativo alla magia della festa più sentita dell’anno, il Natale. Idee per far sì cha la fantasia decolli e la creatività arrivi ad animare le mani.

Rilassandosi nelle domeniche in attesa del Natale, da soli o in compagnia dei piccoli di casa, cominciando ad insegnare loro il valore da dare al pianeta Terra, grazie al riciclo.

Come trasformare un materiale del packging destinato alla discarica in una base da cui partire per i progetti di presepi fai da te. Il setting va pensato e realizzato un passo alla volta, con la cura dei particolari, ma senza lasciarsi condizionare da una ricerca di realismo eccessiva.


Leggi anche: Presepe fai da te: tante idee da realizzare con i bambini

presepi-materiali-riciclo-fai-da-te-1

Aspettando il Natale con il fai da te

Un bel tempo, quello che precede il Natale, da trascorrere con i propri cari a decorare la casa. Per tutti, anche coloro che non hanno una fervente fede tutto l’anno, il Natale è la festa a cui non si può rinunciare.

Nella creatività del fare, del costruire, anche se in maniera dilettantistica, lasciamo il segno delle nostre migliori intenzioni. Uniamo a questo anche un animo ecologico, che ben si addice allo spirito natalizio e avremo un connubio di tutto rispetto.

Tra le tante decorazioni che possono essere realizzate con i materiali di riciclo abbiamo selezionato delle idee come spunto per presepi fai da te semplici, ma molto originali. Piccoli oggetti che possono rivivere nella rappresentazione del simbolo della rinascita spirituale, il Natale appunto.

presepi-materiali-riciclo-fai-da-te-3

Idee: il progetto del presepe fai da te

Molte delle decorazioni realizzate partono da un’idea ed in corso d’opera si trasformano, perché la creatività si espande a dismisura quando abbiamo le mani in azione. Allora procuriamoci i piccoli attrezzi per lavorare, allestiamo un piano da lavoro, avendo cura di preservare la superficie da colle e tagli e cominciamo a costruire i nostri progetti.

Preparate il vostro angolo da lavoro con tutto il materiale ma tenetevi pronti a nuove spedizioni nei cassetti di casa, tra le stoffe ed il cucito alla ricerca di stringhe per annodare gli abitini o fare capelli e cappelli.


Potrebbe interessarti: Riciclo creativo: 5 idee per un terrazzo low cost

Un tappo di latta diventa la base su sui appoggiare gli omini, oppure il loro viso, insomma non state a cercare il realismo, quello lo lasciamo ai presepi acquistati, noi divertiamoci a giocare con quello che abbiamo, come farebbe un bambino.

presepi-materiali-riciclo-fai-da-te-16

Educazione al riciclaggio

Se in casa ci sono dei bambini non perdete un’occasione come questa per far capire loro il valore del riciclo e cominciate ad insegnargli, con azioni commisurate alla loro età naturalmente, l’uso delle forbiti e le magie dei collanti.

Diciamo che nel periodo natalizio le case sembrano vuote senza un presepe, per piccolo che sia e, anche se ne avete uno ben composto in casa, qualche richiamo nelle altre stanze non può che rendere l’atmosfera più accogliente.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Chi è avvezzo al riciclaggio riconosce a colpo d’occhio tutto quel materiale di packaging che arriva in casa e che vale la pena di conservare per un riutilizzo. Per tutti gli altri a seguire troverete chiarimenti sul cosa può servire e cosa può diventare.

presepi-materiali-riciclo-fai-da-te-17

I contenitori per il setting

Il cartone ritagliato diventa utilissimo per i piccoli elementi del presepe, ma il consiglio che vi diamo è di utilizzare le scatole interamente,   aggiungendole le une alle altre farete sviluppare in altezza il presepe, laddove lo spazio alla base è poco. Con la scena della natività in alto, all’ultimo piano della vostra ricostruzione e tutte le zone che vorrete creare in aggiunta, come nei presepi tradizionali.

Le scatole delle scarpe hanno un buon cartone e con un buon taglierino potrete anche forarle in alcuni punti per farne fuoriuscire della vegetazione.

Le cassette di legno poi sono molto suggestive già da sole. Una mano di vernice bianca per un presepe shabby, completando poi con personaggi vestiti di merletti e colori pastello.

presepi-materiali-riciclo-fai-da-te-7

Non solo cartone

Quello che renderà il vostro presepe unico saranno anche tanti altri materiali che avete in casa, che non è possibile annoverare tutti.

Delle tegole avanzate dalla ricostruzione del tetto utilizzatele per costruire il setting del presepe e poi all’interno inserite i personaggi.

Un vecchio libro illustrato vi fornisce le immagini della natività da incollare alle tegole che andrete ad inserire verticalmente nella composizione, per un presepe di grandi dimensioni e di grande presenza, semmai da sistemate in giardino con una protezione di vernice trasparente.

presepi-materiali-riciclo-fai-da-te-8

Il polistirolo si presta altrettanto bene, un cutter e la colla a caldo e possiamo ricavare anse e grotte scavando nella profondità delle pareti della confezione. Lasciate intere sono le case, basta aprire qualche foro per le finestre e semmai inclinare il tetto, tagliandolo in maniera obliqua in alto.

Una menzione a parte, tra gli impensabili materiali per fascinosi setting, le scatole per le uova, quelle in cartone meglio delle altre, perché sono più facili da decorare con i pennelli. Lascate la scatola aperta, dipingete le due parti con colori diversi e all’interno delle nicchie, per ognuna di esse, sistemate le tre figure salienti della scena della natività. Pezzi di tessuto incollati qua e la completeranno con gusto.

presepi-materiali-riciclo-fai-da-te-5

Particolari nel presepe fai da te

Il cartone delle scatole non ha eguali per costruire le casette del presepe. Tagliate i vari lati del parallelepipedo per rendere le superfici facili da manovrare. Matita per disegnare e taglierino a portata di mano. Per costruire miniature tridimensionali ricordate che tra una facciata e l’altra vanno lasciati dei lembi per incollarli tra loro.

Anche i barattoli di latta, quelli dei pomodori pelati, per dare forma a fontane o mangiatoie molto indicate nel presepe d’ispirazione partenopea.

I barattoli di vetro invece, debitamente accessoriati con dei ceri all’interno e posizionati ai lati dell’intera scena della natività, per creare un effetto di luci e ombre, capaci di movimentare e far passare in secondo piano le imperfezioni.

presepi-materiali-riciclo-fai-da-te-6

I personaggi: assemblaggi inusuali

I barattoli dello yogurt, specialmente le confezioni di quello da bere che hanno una sagoma simile alle proporzioni di un corpo, sono molto utili.

Per i nostri omini i tappi di sughero delle bottiglie con le bollicine, dove la testa larga diventa senza grande sforzo un volto. Se volete personaggi più alti, incollateli ad altri sugheri, di quelli cilindrici e non vi occupate dei diametri che non collimano, perché i pezzi di stoffa degli abiti ricoprono gli interi corpi.

presepi-materiali-riciclo-fai-da-te-11

Vecchie palline che non utilizzate più sono le teste dei vostri personaggi, incollate sui rotoli di cartone, sui coni della carta riciclata, si prestano ad essere prima ricoperte con carta bagnata e colla vinilica e, una volta asciugate, decorate per farne volti, con tanto di occhi e bocca.

Anche un bottone grande diventa un volto se non trovate di meglio, per poi scoprire il potere decorativo dei bottoni tutti anche nel setting presepe.

presepi-materiali-riciclo-fai-da-te-10

Le pigne che avete raccolto o quelle tra le vecchie decorazioni incollatele su una base, con la colla a caldo per cominciare. Un oggetto sferico a fare da testa, non importa se aggiungete o meno i particolari ed un pezzetto di iuta o altra stoffa che parte dalla sommità del capo per scendere sulle spalle, a guisa di mantello, con un cordoncino stretto al collo, per dargli forma di cappuccio intorno al capo.

Tutto quello che non si regge in piedi fissatelo su una base, un coperchio in latta della marmellata o, in mancanza, ritagliatene una dal cartone di una scatola. D’altra parte anche i personaggi dei nostri presepi acquistati si presentato con le basi per non cadere continuamente.

presepi-materiali-riciclo-fai-da-te-4

Presepe fai da te con materiali di riciclo: foto e immagini

Il presepe è il simbolo del Natale e, se lo realizziamo in casa utilizzando dei materiali che altrimenti andrebbero gettati, con le tecniche del fai da te, compiamo un’azione dalle molteplici conseguenze, tutte positive,: dare una mano al Pianeta e riscaldare le nostre case.

 

Fiorella Petrocelli
  • Laurea in Sociologia
  • Master in comunicazione e relazioni pubbliche
  • Master in europrogettazione
  • Abilitazione: Consulente finanziario ed Immobiliare
  • Autore specializzato in Design, Lifestyle, Arredamento
Suggerisci una modifica