Missix: gli opposti si attraggono nel design


Missix_living2.28.jpg

Missix, un nome che deriva dall’evidente profilo a forma di 6 estremamente arrotondato che caratterizza la poltroncina e le conferisce un aspetto inconfondibile; l’aspetto monolitico e compatto della seduta appare mitigato dal profilo avvolgente e sinuoso.

L’aspetto essenziale, il materiale utilizzato e la tecnica di realizzazione – polietilene stampato con tecnica rotazionale – collocano Missix nella contemporaneità, ma l’anima della seduta volge lo sguardo al mistero delle spirali minoiche di Santorini.

missix

Ne emerge una natura minimale, arricchita dalla leggerezza e morbidezza delle forme.

Il materiale scelto per realizzarla – polietilene stampato con la tecnica del rotomoulding – si caratterizza per il suo essere totalmente riciclabile; inoltre, conferisce alla poltroncina solidità e robustezza, leggerezza e buona maneggevolezza senza dimenticare facilità di lavaggio e ottima resistenza agli urti e agli agenti atmosferici.

missix

Questo insieme di caratteristiche consentono un utilizzo particolarmente versatile della seduta, dagli ambienti domestici a quelli outdoor, fino agli spazi contract sia interni sia esterni.

missix

Curiosità finale: l’imput progettuale di Missix nasce dalla osservazione delle spirali minoiche di Santorini, la cui misteriosa perfezione geometrica sembra anticipare di oltre 1000 anni gli studi che portarono Archimede a teorizzare questa forma geometrica.

 

 

 

 

 

elisabortesi
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger

Google News

Vuoi essere aggiornato sulle ultime tendenze?

Accedi gratuitamente ai nostri video e guide sul fai da te, promozioni e sconti.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta