Case ecologiche prefabbricate in legno


Quanto costa una casa prefabbricata? Cosa sono le case ecologiche? Vantaggi e svantaggi di una casa in legno? Prezzi, informazioni e durata delle case ecologiche.

casa ecologica prefabbricata in legno

Quando si legge casa prefabbricata si pensa subito a qualcosa di simile ad una baracca, ad un ambiente spartano e scomodo, che anche se poco costose non sono convenienti.

Invece esistono case e soluzioni progettuali che vanno dall’alta qualità al livello lusso che sfruttano materiali ecologici con qualità e performance da fare invidia alle costruzioni tradizionali ed offrono tutta una serie di vantaggi.

Oggi sono tante le aziende che hanno direzionato i loro progetti verso lo sviluppo di una forma di abitazione che mira a preservare la qualità e la quantità del patrimonio e delle riserve naturali esauribili.

Nasce così la bio-edilizia che va a schierarsi contro il cemento ed i mattoni,  proponendo case costruite solamente con materiali forniti dalla natura, come il legno, il gesso, il sughero e la lana di roccia.

casa prefabbricata ecologica


Case ecologiche prefabbricate in legno

Per renderci subito conto del livello raggiunto vi mostriamo alcune foto ed esempi di case prefabbricate con viste esterne ed interne.

Questa casa modulare prefabbricata realizzata dall’Architecton e Industrie Shelter è caratterizzata da una superficie di 1.400 metri quadrati in cui viene messo in bella mostra il risultato del crescente interesse nella conservazione delle risorse ambientali, tant’è vero che è stata costruita interamente utilizzando materiale ecologico, riciclato ed ecosostenibile.

casa prefabbricata ecologica

L’esterno della casa è fatto di legno di cedro ed i rivestimenti sono in acciaio.

Il tetto è realizzato in metallo per fabbricati, progettato per raccogliere l’acqua piovana.

Le finestre sono state concepite per il risparmio energetico.

casa prefabbricata ecologica

Vantaggi di una casa ecologica prefabbricata

Le costruzioni ecologiche come le case in legno, frutto di un costante impegno nella tecnica di bio-edilizia, hanno i seguenti pro:

– costi di acquisto molto interessanti, anche in termini di ore / lavoro, essendo precostruita;

– tempi di consegna generalmente più brevi rispetto ad una costruzione tradizionale (4 – 6 mesi);

– coefficienti termici difficilmente eguagliabili dai materiali utilizzati per edifici standard;

– ponti termici inesistenti;

– tecnologia costruttiva innovativa ed antisismica;

– valore PH delle pareti degli edifici uguale a quello della pelle umana (5,5).

casa ecologica prefabbricata in legno

Svantaggi di una casa prefabbricata

Per quanto riguarda i contro risiedono essenzialmente nell’attenzione del mercato che porta ad un rapido deprezzamento della costruzione e quindi dell’investimento.

casa prefabbricata ecologica

Prezzi e costi delle casa prefabbricate ecologiche in legno

I prezzi delle case ecologiche sono molto variabili e dipendono dalle aziende, dal materiale usato nella costruzione, dalle rifiniture e dagli impianti.

Tutto sommato possiamo individuare un minimo di 700/800 € al mq per le strutture basiche, il prezzo medio, invece, oscilla tra i 1000/1200 € al mq per una casa finita chiavi in mano.

casa ecologica prefabbricata in legno

Durata delle case prefabbricate ecologiche

Date le ultime tecniche costruttive è possibile raggiungere una durata delle abitazioni bio simile a quelle tradizionali.

La garanzia costruttiva deve essere di minimo 30 anni ed in genere si devono attivare manutenzioni straordinarie dopo i 40 anni di vita dell’abitazione.

casa prefabbricata ecologica

Altre tipologie di case prefabbricate

Case container abitativi

Case modulari ecologiche

Case prefabbricate mobili

Case ecologiche e bioedilizia

casa ecologica in legno

Galleria foto esempi di case prefabbricate

Vuoi essere aggiornato sulle ultime tendenze?

Accedi gratuitamente ai nostri video e guide sul fai da te, promozioni e sconti.

Commenti (1): Vedi tutto

  • Tony - - Rispondi

    Tutto ciò che costituisce un tetto sulla testa su superficie agricola o edificabile, cioè abitazione, garage, deposito ecc, bisogna fare i conti con la burocrazia e spese non indifferenti poichè essi, anche i container rientrano nell’abuso edilizio se sprovvisti di concessione edilizia e relativa licenza, purtroppo in Italia questo ed altro. Tuttavia va al di la della scelta dei materiali o tecniche costruttive, ed è al quanto vergognoso che una costruzione semmai di due container adattati ad abitazione subisca la stessa procedura di permessi e concessioni compreso la meravigliosa bucalossi ( tassa per i cubi di aria occupati ) pari ad una villa full optional. L’unica tipologia di costruzione adibita a qualsiasi categoria meno dispendiosa è l’interrato poichè non costituisce volume al di sopra della quota zero, ma in scompenso ridurrebbe il committente e family purtroppo ad una vita da talpe per via della mancanza di luce diurna.

    Morale della favola.
    Non esistono edifici costruttivi alternativi l’uno dagli altri, quindi il materiale o la scelta costruttiva non cambiano i procedimenti burocratici, in ceti casi neanche le ruote… ecco perchè da qualche anno ad oggi il famoso ” mattone ” è fermo.

Lascia una risposta