Piccole riparazioni da fare in casa prima dell’autunno

L’arrivo della stagione autunnale suscita non poca nostalgia, ma rappresenta anche la voglia di cambiare, rinnovarsi, innovare. Per quanto riguarda l’ambiente domestico, specie durante il mese di settembre, è indispensabile mettere a punto qualche lavoretto e piccole riparazioni. Tra tinteggiatura delle pareti, la pulizia di mobili e superfici e la disinfestazione del pavimento, i lavori da fare sono tanti e richiedono, tutti, la giusta attenzione.

Piccole riparazioni da fare in casa prima dell’autunno

Per molti, l’arrivo dell’autunno sta a significare ritornare alla vita di tutti i giorni, ma anche capire quali siano i lavori da mettere a punto concretamente per poter ritornare a vivere il quotidiano in modo sereno e tranquillo.

Non esiste, infatti, modo migliore per inaugurare la nuova stagione, se non partire dai lavori domestici. Specie durante la stagione estiva, con le alte temperature e l’inasprirsi del tasso di umidità, possono essere tanti gli aggiustamenti e gli interventi di riparazione necessari per ristabilire, in casa e fuori, un perfetto equilibrio d’insieme.

Il tempo scorre, dunque, e non esiste niente di più positivo del valutare con attenzione quali lavoretti siano indispensabili e quali, invece, poter rimandare di qualche mese. Così, un buon intervento di riparazione del soffitto, la tinteggiatura delle pareti, il cambiare disposizione dei mobili nelle stanze, rappresenta soltanto un punto da cui partire per prendersi cura della propria casa a trecentosessanta gradi, anche con l’autunno alle porte.

Tinteggiatura delle pareti

lavori-da-non-fare-mai-quando-fa-troppo-caldo-a-casa

Tra i lavoretti che tutti sono soliti mettere a punto, specie durante i periodi che aprono le porte all’autunno, trova un particolare punto d’approdo la tinteggiatura delle pareti. Soprattutto negli ambienti domestici maggiormente soggetti all’usura e alle intemperie dovute ai continui cambiamenti del clima, c’è bisogno di un rinvigorimento generale che vada a migliorare potenziale estetico e funzionale dell’ambiente in cui si vive. A partire dal soggiorno e dalla cucina, dunque, è necessario:

  1. far arieggiare gli ambienti, spalancando porte e finestre, facendo in modo che l’aria circoli per almeno 1-2 ore, rinfrescando di fatto l’interno;
  2. spostare i mobili dalla parete, avendo cura di incartare gli infissi, gli spigoli, gli oggetti presenti nel circostante, previo utilizzo di carta gommata che funge da protezione;
  3. applicare un telo cattura-polvere sul pavimento, in modo da minimizzare lo sporco, una volta terminati i lavori di manutenzione
  4. inumidire sufficientemente le pareti da tinteggiare e successivamente applicare un primer o un aggrappante di qualità;
  5. atteso un periodo di almeno 4/6 ore, procedere con la tinteggiatura. Tonalità di colore, qualità di vernice da utilizzare e tipi di strumenti da usare sono tutte possibilità a discrezione di chi esegue il lavoro.

Lavaggio e restyling del pavimento

Piccole riparazioni da fare in casa prima dell’autunno

Gli interventi da attuare passano anche per la pulizia del pavimento, un’altra delle superfici da tenere in ordine al rientro dalle vacanze. In questo modo, possono servire il lavaggio e il completo restyling della stessa, sia essa costituita da cotto, marmo, granito, pvc, resina, e così via.

Tra tutti i materiali di cui è composto un pavimento di nuova fabbricazione, la resina sembra essere quella maggiormente adoperata. Sebbene sia il materiale per eccellenza consigliato dagli arredatori e particolarmente resistente all’uso di detergenti aggressivi, pulire un pavimento in resina richiede la giusta attenzione. Quindi:

  • all’interno di un secchio abbastanza capiente, aggiungere acqua calda o a temperatura ambiente, il detergente per pavimenti e un pizzico di bicarbonato di sodio
  • immergere un panno all’interno della soluzione, strizzare e cominciare a rimuovere lo sporco, partendo dagli angoli fino ad interessare l’intera superficie
  • attesa l’asciugatura, ripetere l’operazione qualora necessario

Nel caso in cui siano trascorsi circa 10 anni dall’ultima posa in opera del pavimento in resina, si può prendere in considerazione l’idea di applicare un nuovo strato di protezione, così da rinvigorire il tutto e restituire allo stesso brillantezza e lucentezza perdute col tempo.

Potrebbe interessarti Pavimento in gomma

Pulizia di mobili, lavaggio tende, accessori, superfici

Piccole riparazioni da fare in casa prima dell’autunno

Terminato il grosso su pareti e pavimenti, si passa alla pulizia generale di tutto ciò che occupa direttamente l’ambiente domestico, vale a dire mobili, accessori, utensili, tappezzerie e altre superfici. Per quanto concerne la pulizia del mobilio, specie se questo è in legno pregiato, si utilizzano prodotti appositi, un panno per rimuovere la polvere accumulata e si procede con meticolosità.

Il lavaggio completo della tappezzeria, come tende, cuscini, copri-divani, etc, si può tranquillamente utilizzare la lavatrice, oppure se necessario recarsi in lavanderia, specie se il tessile è costituito da fibra delicata. La corretta disinfestazione delle altre superfici si esegue allo stesso modo, prestando attenzione massima e preferendo, laddove possibile, l’adozione di rimedi naturali.

Così, la pulizia delle fughe del pavimento, ad esempio, può essere fatta con l’aiuto del bicarbonato di sodio. Per pulire gli infissi, invece, va bene l’acqua calda, l’idropulitrice, qualche tipo di detergente neutro, non troppo aggressivo e tanto, tanto, tanto, olio di gomito. Tutto dipende, infine, dai lavori da fare e da quanto tempo, soprattutto, si ha a disposizione per farlo. L’importante è attribuire la giusta importanza a ciò che si fa.

Piccole riparazioni da fare in casa prima dell’autunno: immagini e foto