Detrazione scala esterna


Detrazione scala esterna. Quali opere danno diritto alla detrazione. Aliquota 50%. Modalità di pagamento. Beneficiari.

SCALAImportanti interventi per migliorare l’accesso all’abitazione possono consistere nell’effettuare opere murarie o modificando la scala esterna: oltre che per renderla più accogliente, mediante la scelta di materiali e colori, le opere murarie possono contribuire a rendere più agevole entrare in casa, diminuendo così la pendenza esistente.

SCALA-

Tali interventi rientrano a pieno titolo nell’ambito del Bonus ristrutturazione, un importante provvedimento fiscale che permette di scaricare una parte delle spese sostenute al momento della dichiarazione dei redditi.


Detrazione scala esterna: quali opere

scala-4

Importante evidenziare, nell’ambito del Bonus ristrutturazioni, quali sono le opere ed interventi sulla scala esterna che danno diritto a detrarre, in fase di dichiarazione dei redditi, le spese sostenute:

  • Nuova installazione,
  • Rifacimento e sostituzione effettuando una modifica di pendenza, posizione, dimensioni materiali e colori diversi dai preesistenti.

Detrazione scala esterna: aliquota 50%

scala-7L’agevolazione fiscale concessa a chi opera lavori di ristrutturazione della scala esterna consiste nella detrazione IRPEF del 50% del costo sostenuto fino ad un massimo di €96.000 di importo totale.

All’atto pratico, si può detrarre in dichiarazione fino ad un massimo di €48.000 (50% di 96.000). La detrazione viene effettuata in 10 rate annuali di pari importo.

Detrazione scala esterna: modalità di pagamento

SCALA-LEGNO-

Requisito importante è che i pagamenti vengano effettuati in modo che rimangano tracciati, ovvero mediante un bonifico parlante, postale o bancario, sul quale risultano:

  • causale del versamento, con riferimento alla norma (articolo 16-bis del Dpr 917/1986),
  • codice fiscale del beneficiario della detrazione,
  • codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento.

Detrazione scala esterna: beneficiari

SCALA-LEGNO

Ad essere ammessi al beneficio fiscale della detrazione sono i proprietari dell’immobile e coloro che hanno il diritto di godimentoo la nuda proprietà.

L’agevolazione è ammessa anche per lavori svolti nella seconda casa.


Vuoi essere aggiornato sulle ultime tendenze?

Accedi gratuitamente ai nostri video e guide sul fai da te, promozioni e sconti.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta