Come scegliere i migliori abbinamenti di colori


Come abbinare i colori per le pareti di casa nella maniera migliore. Il Cerchio di Itten: cos’è e come usarlo in maniera intelligente. Gli abbinamenti migliori, di contrasto, colori caldi e freddi. Gli abbinamenti cromatici da non fare. La scelta della monocromaticità.

abbinare-colori


Abbinare i colori giusti è sempre un gran bel problema, soprattutto  quando si deve scegliere la gamma di tinte per dipingere le pareti di casa, una scelta che può gravemente condizionare l’arredo e l’ambiente, ma può invece essere la cosa migliore che si fa, trasformando e rendendo in linea con la propria personalità l’abitazione.


Abbinare i colori: il cerchio di Itten

cerchio-itten

Per comprendere al meglio la tematica, si può iniziare il discorso dal conoscere il Cerchio di Itten, inventato da Johanes Itten, pittore ed artista svizzero del ‘900, che realizzò questa particolare figura con cui metteva in relazione i colori.

Il cerchio di Itten prevede un triangolo centrale suddiviso nei 3 colori primari, ovvero

Ai lati vi sono 3 triangoli nei colori derivati: sono i colori secondari, ovvero:

Intorno all’esagono infine, vi è un cerchio composto da 12 colori che sono ottenuti dalle diverse sfumature e gradazioni di questi colori.

Come usare il cerchio di Itten

abbinare-colori-3

Il cerchio di Itten in sostanza stabilisce le regole dell’abbinamento dei colori secondo la teoria dell’artista svizzero. Si possono usare colori che si trovano nella figura opposti fra di loro, ad esempio giallo e viola.

Mentre tinte vicine fra di loro, affiancate per intenderci, non andrebbero mai accoppiate, fatta eccezione per bianco e nero che invece stanno bene praticamente con tutti.

Abbinare i colori: idee migliori

Sono tantissimi gli abbinamenti ideali per le diverse stanze di casa. Di seguito ve ne proponiamo, per semplicità alcuni:

  • abbinamento rosso e bianco
  • abbinamento bianco e arancio
  • abbinamento grigio e rosa
  • abbinamento blu e bianco
  • abbinamento blu e grigio
  • abbinamento blu e beige
  • abbinamento marrone e verde
  • abbinamento marrone e oro
  • abbinamento giallo e marrone
  • abbinamento bianco e nero
  • abbinamento giallo e viola
  • abbinamento giallo e verde chiaro
  • abbinamento grigio e nero
  • abbinamento grigio e bianco
  • abbinamento tortora e beige
  • abbinamento tortora e lilla
  • abbinamento tortora e cioccolato
  • abbinamento grigio e indaco
  • abbinamento celeste e grigio pietra

Abbinare i colori: contrasto

abbinare-colori-7

Per chi adora l’effetto contrasto, l’obbiettivo dichiarato che si intende ottenere mediante la tinteggiatura delle pareti è quello di uno shock cromatico, ovvero stimolare sensazioni forti in chi osserva e vive lo spazio.

Tenendo sempre in considerazione che il comfort rimane uno dei fattori chiave quando si scelgono le tinte per le pareti di casa, le proposte di contrasto sono davvero molteplici.

Se nella zona notte, creare un mix di tinte assai diverse può essere rischioso, per il fatto che potrebbe disturbare il riposo, nel soggiorno di casa, provare abbinamenti fantasiosi è un modo moderno per arredare.

Come abbinare i colori freddi e caldi

Una soluzione per rendere armonioso ed accogliente l’ambiente domestico è la scelta fra tinte calde o fredde e di accostarle fra di loro, per poi giocare sull’armonia o sul contrasto.

color-rosso-ferrari-14

Colori caldi come rosso, giallo ed arancione possono venire utilizzati nello stesso ambiente per avere un effetto esuberante, provocatorio, una scelta moderna e trasgressiva quando si ricerca passione e cordialità in casa.

colore-turchese-cameretta-neonato

Colori freddi come blu, azzurro, turchese, verde vengono utilizzati quando in casa si cerca un’atmosfera rilassante, piacevole e tranquilla. Ricordano i luoghi del mare ed il ghiaccio, una scelta che si rivela azzeccata in particolare nella camera da letto, cameretta e nel bagno.

Abbinare i colori: errori da non fare

abbinare-colori-sbagliati-3

Avendo sempre davanti agli occhi il cerchio di Itten, sono moltissimi gli abbinamenti cromatici che possono rivelarsi un vero fallimento nel momento un cui vengono scelti, a danno della serenità e della tranquillità di chi vive fra le mura di casa, oltre a risultare sotto l’aspetto estetico davvero impresentabili.

abbinare-colori-sbagliati

Salvo il caso che desideriate arredare seguendo lo stile bohemien, dove il contrasto assoluto è la regola, nel fare qualche esempio, possiamo indicare gli abbinamenti cromatici da evitare:

  • abbinamento verde chiaro e giallo
  • abbinamento verde prato e grigio
  • abbinamento blu e nero
  • abbinamento blu e giallo
  • abbinamento blu e rosso
  • abbinamento marrone e nero
  • abbinamento rosso e rosa
  • abbinamento rosso e giallo
  • abbinamento rosso e verde
  • abbinamento rosso e viola
  • abbinamento rosso e arancio

Abbinare i colori: monocromatico

total-white

Quando alla fine, dopo numerosi tentativi, non si è individuato la coppia o più di colori per tinteggiare le pareti delle stanze di casa, rimane aperta l’opportunità di adottare un unico colore, in modo da rendere armonioso l’ambiente.

Un modo per richiamare alla memoria le case d’epoca, la scelta della monocromaticità non è sempre adeguata a tutti i gusti. Il rischio che si corre con un solo colore nella stanza è quello di apparire noiosi ed anonimi.

colore-bianco-bagno-total-white

Il bianco rimane la tinta adatta per questa scelta, favorendo l’illuminazione ed il riflesso della luce solare oltre a dare sempre quella bella impressione di un ambiente pulito.

Il total white inoltre è diventata una vera e propria moda, scelto in particolare per la camera da letto ed optando per arredi di identico colore.

color-ocra-26

I colori della terra, come il sabbia e l’ocra, sono ideali per spazi che si desiderano rustico e country mentre una camera da letto interamente azzurro oppure rosa pallido è una delle soluzioni ideali per lo spazio dei piccoli.

Abbinamenti dei colori: regole principali

abbinare-colori-4

La scelta finale delle pitture per le pareti interne di casa va effettuata considerando la pavimentazione e gli arredi che si andranno a sistemare. In questa maniera, una volta ultimati i lavori, si godrà di uno splendido ambiente dove ci si sentirà davvero a casa propria:

  1. Scegliere il colore principale e di base attorno al quale si andranno ad accostare gli altri colori. In linea generale, le pareti costituiscono circa il 60/65% dei toni cromatici presenti in stanza.
  2. I mobili hanno come obbiettivo quello di attirare l’attenzione visiva.
  3. I complementi d’arredo devono risultare armonici, senza spiccare in maniera particolare.

Volendo proporre una soluzione omogenea adatta alla maggioranza delle abitazioni e che permette un risultato finale soddisfacente prevede:

  • pavimento con una colorazione più scura
  • pareti dai toni più chiari
  • mobili e complementi d’arredo con toni più appariscenti
Davide Bernasconi
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger
  • Esperto di Arredo e design

Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta