Come togliere le macchie di fumo: tutorial


Le macchie di fumo possono sembrare le peggiori perché quei grandi aloni scuri o gialli causati dal fuoco risultano molto antiestetici; ecco come rimuoverli dal muro, dai mobili, dai divani e dai complementi d’arredo nel modo corretto. 

Come-togliere-macchie-fumo-muro-mobili-divani-03


La presenza troppo invasiva di una candela, il fuoco del camino, il vapore del barbecue, un incendio. Questi sono solo alcuni degli elementi che potrebbero causare le insidiose macchie di fumo. Se il vostro problema sono i fastidiosi aloni scuri e/o gialli che rovinano il tanto studiato arredamento… niente paura! Scopriamo insieme come togliere questo tipo di sporco dal muro, dai mobili, dai divani come dai tessuti e, più in generale, da tutti i complementi d’arredo. Ecco tutti i dettagli per riuscire al 100% in questa missione.

Come togliere le macchie di fumo dal muro, dai mobili e dai divani


Eliminare correttamente le macchie di fumo

Per procedere nel modo giusto senza commettere neanche un errore il primo passo è fare attenzione a voi stessi e al pavimento o comunque al resto dell’arredamento che non è da pulire. Dotati di occhiali e guanti protettivi proteggerete la vostra salute, mentre con vecchi fogli di giornale “proteggerete” il pavimento e tutto il necessario.


Leggi anche: Eliminare macchie di vino rosso dal divano: consigli pratici

Per non far sì che le macchie di fumo diventino persistenti è importante agire subito o comunque il prima possibile. L’ambiente inoltre deve essere sempre ventilato perché l’umidità potrebbe peggiorare la situazione.

In ogni caso, se il danno è troppo grande sarebbe meglio servirsi di un’impresa di pulizia professionale per evitare di peggiorare la situazione con metodi homemade. Per lo sporco superficiale invece la modalità fai da te, usando anche aceto e bicarbonato di sodio, può andare benissimo; riuscirete in pochi passi e con dei piccoli accorgimenti a far tornare i vostri complementi d’arredo preferiti come nuovi.

Come-togliere-macchie-fumo-muro-mobili-divani-07

Pulire bene il muro

Oltre che provare con un po’ di aceto, per togliere le macchie di fumo dal muro si devono seguire diversi passaggi:

  1. Usare una spugna asciutta per tamponarle ed evitare di farle espandere,
  2. In un secondo momento, usare un panno bagnato continuando a tamponare,
  3. Successivamente con un panno umido iniziare a strofinare fino a quando lo sporco non verrà via, eventualmente aggiungere dell’alcool,
  4. Immergere in un secchio d’acqua tiepida e detersivo una spugna da pulitura a secco,
  5. Passarla su tutta l’area delle macchie di fumo,
  6. Tocco finale asciugare con un panno pulito.

Se lo sgradevole odore di nicotina rimane, si può provare a ripetere più volte questi ultimi due passaggi.

Come-togliere-macchie-fumo-muro-mobili-divani-02

Lavare perfettamente i mobili

Usare l’aceto bianco e il bicarbonato di sodio dai mobili è una modalità che pulirà e aiuterà anche a far scomparire il cattivo odore. Potrebbe  rimanere un po’ di sentore di aceto, ma scomparirà in pochi giorni ed sarà comunque in ogni caso migliore rispetto a quello della nicotina.

Il procedimento dettagliato per togliere le macchie di fumo dai mobili, specialmente quelli in legno:

  1. Prendere un panno morbido bagnato,
  2. Strizzarlo per bene,
  3. Usarlo una volta che sarà solo umido,
  4. Lucidare le superfici con dell’olio di limone e un panno privo di lanugine per ottenere lucentezza e per fare andare via definitivamente l’eventuale puzza.

In commercio esistono inoltre dei saponi appositi per pulire certe superfici; ricordiamo però che vanno sempre diluiti sia per eliminare l’alcool in eccesso che per eliminare l’eventuale odore troppo forte del detergente che non è neanche troppo salutare.

Come-togliere-macchie-fumo-muro-mobili-divani-10

Smacchiare definitivamente divani e tessuti

Il primo passo per togliere le macchie di fumo dai divani è sfoderarli, quando possibile. Una volta tolte le coperture potrete lavarle comodamente e seguire gli step per pulire dalla nicotina i vestiti cioè un semplice lavaggio con l’aggiunta di candeggina se si tratta di stoffa bianca.

In generale, per pulire i tessuti, soprattutto se si tratta di poltrone o divani impossibili da sfoderare, si può usare la parte terminale dell’aspirapolvere. È anche possibile aggiungere inizialmente un po’ di polvere di talco da strofinare leggermente per poi aspirare in un secondo momento. Un’alternativa per il momento iniziale in cui si deve strofinare con delicatezza potrebbe essere anche il sapone di Marsiglia o il detersivo per i piatti da applicare direttamente sulla superficie.

Per quanto riguarda tende e tappeti, in commercio esistono prodotti smacchianti appositi; basterà a questo punto solo controllare bene le etichette per scegliere quello che si addice di più alle vostre esigenze e a tutte le necessità del caso.

Un’aggiunta di olio essenziale di eucalipto aiuterà anche a disinfettare il tutto. Se preferite altre profumazioni ricordate solo di controllare quali contengono gli agenti disinfettanti più funzionali.

Come-togliere-macchie-fumo-muro-mobili-divani-06

Come togliere le macchie di fumo dal muro, dai mobili e dai divani: Galleria foto

Nella galleria di immagini ecco tutte le idee e i suggerimenti per rimuovere nel modo più giusto gli insidiosi aloni scuri e/o gialli causati dalle macchie di fumo.

Gaia Giovannone

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta