Come pulire il barbecue in maniera precisa

Durante le grigliate in genere ci si dividono i compiti: qualcuno cucina e a qualcun altro toccherà lavare tutto. Ma sapete come pulire il barbecue in maniera precisa? Non basta pulire l’interno, bisogna ricordarsi di lavare anche l’esterno e la griglia. Vediamo come farlo al meglio!

come-pulire-il-barbecue-in-maniera-precisa-8

I veri amanti delle grigliate non si lasciano intimorire nemmeno dalle temperature più fredde. Ma è con l’arrivo dell’estate che mettono in funzione il loro barbecue con una certa regolarità.

Infatti, le grigliate sono anche un modo per passare del tempo in compagnia e soprattutto per mangiare del buon cibo. L’unico problema è che dopo bisogna pulire tutto.

Mantenere il barbecue pulito è fondamentale affinché si possano preparare piatti gustosi, ma è importantissimo anche se vogliamo che duri a lungo. Vediamo quindi come pulire il barbecue in maniera precisa.

Come pulire il barbecue in maniera precisa


Leggi anche: I 12 accessori fondamentali per il barbecue

Come pulire l’esterno del barbecue

Tutti si concentrano sempre sulla pulizia dell’interno del barbecue anche perché è la parte che si sporca di più. Tuttavia, per una pulizia precisa ed accurata è importante ricordarsi di pulire per bene anche la parte esterna.

Infatti, per prima cosa potrebbe sporcarsi di polvere o terreno se ad esempio avete il barbecue in giardino. Poi, potrebbero anche esserci macchie dovute a possibili schizzi di cibo durante la cottura.

Quindi, la prima cosa da fare è spolverarlo per bene, in modo da togliere la parte superficiale dello sporco. Poi, vi servirà una spugna non abrasiva, dell’acqua tiepida ed un sapone neutro, quello di Marsiglia è perfetto.

A questo punto iniziate a lavare l’esterno del barbecue muovendovi con la spugna nello stesso verso delle striature. Una volta terminato, asciugatelo con uno straccio pulito in modo da non far rimanere i segni.

come-pulire-il-barbecue-in-maniera-precisa-7

Come pulire l’interno del barbecue

L’interno del barbecue è una delle parti più complicate da pulire e per essere sicuri di farlo in maniera corretta è necessario procedere per gradi. Vediamo nel dettaglio tutti i passaggi.

come-pulire-il-barbecue-in-maniera-precisa-13


Potrebbe interessarti: Barbecue a gas: guida all’acquisto

1. Liberare la superficie

La prima cosa da fare è rimuovere la griglia. Se è possibile, e se siete in grado di rimetterli correttamente al loro posto, potete togliere anche i bruciatori. In questo modo non avrete nessun tipo di ostacolo e riuscirete a fare una pulizia ottimale di tutta la superficie.

come-pulire-il-barbecue-in-maniera-precisa-9

2. Rimuovere incrostazioni e residui di cibo

Una volta liberata la superficie, prima di procedere con la pulizia vera e propria, c’è bisogno di rimuovere tutte le briciole ed i residui di cibo. Ad esempio, potrebbero esserci delle macchie di olio. In questo caso potete servirvi di un foglio di carta assorbente.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Sicuramente poi troverete fastidiose incrostazioni. Dovete grattarle via. Per farlo, vi servirà un raschietto o un’apposita spatola. Consigliamo però di non usare quelle in metallo perché potrebbero graffiare la superficie.

Una buona alternativa è anche quella di fare una sorta di raschietto fai da te utilizzando un po’ di carta di alluminio. Dovete semplicemente appallottolarla e bagnarla di aceto. Poi, passatela sulle incrostazioni, noterete che verranno via molto più facilmente.

come-pulire-il-barbecue-in-maniera-precisa-1

3. Lavare la superficie

Adesso è il momento di lavare la superficie. Consigliamo di usare acqua calda, assicurandovi però che non sia del tutto bollente. In questo modo, infatti, verranno via molto facilmente altri eventuali residui di cibo.

Per quanto riguarda il detergente da usare, invece, sarebbe meglio optare per un prodotto sgrassante. Potete scegliere tra il normale detersivo per piatti oppure qualche prodotto specifico per la pulizia del barbecue.

In ogni caso è sempre bene assicurarsi che il sapone scelto sia adatto al materiale del vostro barbecue e che non lo danneggi in nessun modo.

Anche in questo caso evitate la spugna abrasiva per non graffiare la superficie. Vi servirà però un bel po’ di olio di gomito per essere sicuri che sia tutto perfettamente pulito.

come-pulire-il-barbecue-in-maniera-precisa-11

Come pulire la griglia

Una delle parti fondamentali del barbecue è la griglia. Proprio per questo, per una pulizia ottimale non dobbiamo dimenticarci di lavare anche quella.

Per rimuovere tutti i residui è bene lasciarla per un po’ in ammollo in acqua calda e detersivo. Dopo averla lavata è fondamentale sciacquarla per bene sotto l’acqua corrente.

Per evitare che si senta ancora l’odore del detersivo, potete rimettere la griglia al suo posto, far riscaldare leggermente il barbecue e poi chiudere il coperchio. In questo modo si formerà del vapore che toglierà dalla griglia l’odore ed il sapore del detersivo. 

Come alternativa potete versare un po’ di bicarbonato e un po’ di aceto bianco nell’acqua in modo da creare il vostro sgrassatore naturale. Così facendo potrete evitare qualsiasi tipo di detersivo.

Infine, un ultimo trucchetto utile per evitare la formazione della ruggine, è quello di spennellare un po’ di olio di oliva sulla griglia. In questo modo si formerà una sorta di patina protettiva.

come-pulire-il-barbecue-in-maniera-precisa-12

Come pulire il barbecue in maniera precisa: immagini e foto

Sfogliando le immagini della galleria sottostante potrete trovare tutto ciò che vi occorre per pulire il barbecue in maniera precisa. Non esitate a dare uno sguardo.

Federica De Blasio
  • Titolo di studio: Laurea magistrale in lingue e letterature moderne
  • Autore specializzato in Arredamento
Suggerisci una modifica