Steel Cucine: innovazione e nuovi progetti, l’intervista a Martina Po

Steel Cucine: cucinare è una forma d’arte per alcuni, per altri è divertimento, per altri ancora vuol dire lavorare in modo da nutrire non solo il corpo ma anche lo spirito. Steel nasce per soddisfare le esigenze dei cosiddetti food lover e si adopera per portare, tra le mura domestiche, prodotti il più vicino possibile a quelli che trovano posto nelle cucine dei ristoranti. Abbiamo incontrato ed intervistato Martina Po, Direttore Marketing dell’azienda con cui abbiamo parlato di innovazione e delle ultime novità presentate da Steel.


Steel Cucine Martina e Auro Po
Martina e Auro Po

Ci racconta la storia di Steel Cucine?

Steel (www.steel-cucine.com/it/) nasce da una tradizione di famiglia. Nel 1922, il mio bisnonno Angelo iniziò una attività di produzione di stufe a legna. L’attività si è evoluta fino alla produzione di grandi impianti per la ristorazione divenendo leader mondiale nel suo settore. Steel nasce nel 2000 dalla richiesta degli chef, che utilizzavano i prodotti della azienda di Angelo nelle cucine dei ristoranti, di un prodotto che fosse ugualmente performante, ma esteticamente adatto all’ambiente delle loro case. Mio padre Auro colse questa domanda per fondare così Steel. Inizialmente la nostra attività era principalmente basata sulla produzione conto terzi per i grandi gruppi dell’elettrodomestico poi con la crisi di Lehman Brothers abbiamo capito che per sopravvivere avremmo dovuto investire sul nostro stesso marchio, per poter attuare politiche di marketing e commerciali dipendenti solamente da noi. Iniziano così a fare capolino sul mercato i primi elettrodomestici a marchio Steel che ora sono diffusi e distribuiti in oltre 30 paesi al mondo.

Ci racconta le novità della collezione Genesi 2022?

Steel Cucine Genesi Anniversary
Genesi Anniversary è il restyling del modello di punta della collezione, realizzato da Steel l’anno del centenario dalla fondazione.

Genesi Anniversary è la celebrazione della stessa Genesi, nostra linea iconica. La nuova estetica monolitica la rende grande, pesante, imponente e protagonista di ogni cucina. In grado di essere il punto focale o di integrarsi alla perfezione nell’arredo dell’ambiente. L’estetica di Genesi è pura ed essenziale pur mantenendo un carattere importante ed elementi di ergonomia che la rendono unica: il cruscotto è inclinato verso l’alto così da poter avere tutto sotto controllo senza bisogno di chinarsi, nella stessa ottica il nuovissimo programmatore digitale mostra in modo puntuale ciò che accade nel forno, la temperatura esatta, lo stato della cottura.

Ci racconta alcuni progetti recenti su cui avete lavorato?


Steel Cucine outdoor Gea
Gea è la nuova cucina della linea outdoor firmata Steel.

Oltre alla ridefinizione della linea Genesi abbiamo sviluppato due nuovi prodotti di cui siamo fortemente soddisfatti. La nostra collezione outdoor – che fino ad oggi comprendeva due modelli di barbecue e una cucina da esterno della linea Genesi – è stata ampliata con un nuovo modello di cucina da esterno chiamato Gea. Con la linea Gea l’idea di modularità che contraddistingue l’offerta Steel, è stata tirata all’estremo. È infatti possibile scegliere non solo lunghezza e altezza dei moduli ma anche se munirli di cassetto o sportello. Anche l’estetica è personalizzabile infatti il top è proposto in tre versioni: inox, quercia e lavagna, ma è personalizzabile al 100%. È possibile infatti, scegliere il piano cucina a parte. Una soluzione che permette di ricreare lo spazio all’aperto secondo il proprio stile. La seconda novità su cui abbiamo investito molto in termini di ricerca e sviluppo è la soluzione Enfasi Mistral che è di fatto la prima cucina ad unire un forno, un piano di cottura e un sistema di aspirazione all’avanguardia in un unico prodotto.

Potrebbe interessarti Come scegliere forno a vapore

Come sarà la cucina del futuro secondo Steel?

Sarà sempre più “a misura di uomo” e permetterà una sempre maggiore personalizzazione. Già negli ultimi anni abbiamo assistito a un radicale cambiamento nelle cucine delle nostre case. Non è più uno spazio dedicato solamente all’atto del cucinare, ma è un ambiente in cui vivere, accogliere ospiti, condividere momenti. Ritengo che si andrà sempre più in questa direzione con nuovi prodotti sempre più esteticamente accattivanti, che si integrino con il design del living e che siano oggetti belli da vedere, non solamente comodi e pratici da utilizzare.

Digitale, virtuale, Intelligenza Artificiale e nuove tecnologie sono già il nostro presente. Come si evolveranno, secondo lei?

Per quanto riguarda Steel, la tecnologia e quella che viene definita industria 4.0 è già realtà: già oggi disponiamo di strumenti molto sofisticati che ci permettono di produrre minimizzando il più possibile gli sprechi. Credo quindi che in futuro anche il prodotto destinato all’utente finale sarà implementato con tecnologie d’avanguardia che permetteranno di eliminare gli sprechi: di tempo, di gas, di elettricità e di cibo. In cucina, almeno per chi sceglie elettrodomestici come quelli da noi prodotti, l’human touch sarà difficilmente sostituibile con la tecnologia. I cinque sensi definiscono la nostra persona e difficilmente potranno essere standardizzati attraverso un algoritmo.

Secondo lei, come sono cambiati negli ultimi 10 anni lo stile delle case, la divisione degli spazi ed il gusto dei clienti? Ci sono oggetti che prima non si vendevano e adesso sì o viceversa?

Le case riflettono il nostro modo di vivere per cui non c’è uno stile o una scelta che sia migliore di un’altra. Sicuramente quello che possiamo affermare è che oggi tutti siamo affamati di tempo e quindi, quando siamo a casa, vogliamo poter condividere il più possibile questo tempo con chi vive insieme a noi. Inoltre cucinare non è più un’attività svolta solo dalla mamma casalinga che si adopera mentre gli altri sono fuori: cucinare è diventata una passione, un’attività che potenzialmente può coinvolgere tutti e il ruolo dello Chef non è più rigidamente definito come fino a qualche decennio fa. L’interior della casa riflette questi cambiamenti “sociologici” e la cucina diventa punto focale della casa se intorno ad essa si riunisce finalmente la famiglia. Durante l’emergenza sanitaria la fetta dei “food lover” si è ingrandita fortemente: abbiamo riscoperto quanto sia rilassante e soddisfacente sperimentare in cucina e abbiamo riabbracciato buone abitudini che la frenesia quotidiana ci aveva fatto abbandonare. Per quanto riguarda la nostra azienda, dalla pandemia in poi abbiamo incrementato incredibilmente la vendita di forni pizza: prima era un accessorio ora è uno strumento per una pietanza – la pizza home made – entrata a far parte del menù settimanale degli italiani.

Il vostro pezzo che non dovrebbe mai mancare in una casa?

Steel Cucine
Il nuovo forno smaltato di Steel.

Il nostro forno Combi Steam è senza ombra di dubbio l’elettrodomestico che una volta provato diventa indispensabile. Un forno multifunzione combinato vapore che permette la preparazione perfetta di primi, secondi, dolci e pane. Un prodotto solido, tecnologicamente avanzato e che trova l’approvazione di chef professionisti che lo scelgono per le loro abitazioni private. Il nostro forno è facile da usare, potente, si pulisce facilmente ed è progettato per durare a lungo: offre un controllo totale sulla temperatura permettendo di cuocere ogni pietanza preservandone la giusta consistenza e, di conseguenza, esaltandone gusto e proprietà nutritive. L’utilizzo del vapore, inoltre, permette di sperimentare una cucina più leggera diversificando la nostra dieta.