Arredare con il design: TWENTYFIRST LIVINGART


21ST_GROOVE

Per trovare le radici e la vera forza di questo giovane brand si deve andare molto indietro nel tempo e più precisamente all’anno 1965 a Limena, in provincia di Padova.

In quell’anno l’azienda si chiamava Elbi, e nel tempo si è sviluppata fino ad occupare un’area di oltre 160.000 metri quadrati, con quattro unità di business dislocate in Italia e negli Stati Uniti d’America.

Negli anni a seguire, Elbi ha sviluppato e accresciuto le sue competenze tecnologiche in vari processi produttivi, dalla lavorazione meccanica allo stampaggio di materie plastiche.

Questa lunga esperienza e il solido know?how acquisito l’hanno spinta ad esprimersi su nuovi fronti, per mettersi nuovamente in gioco e raggiungere ulteriori obiettivi.

Così nel 2008 nasce TWENTYFIRST LIVINGART, il nuovo nome dato alla nuova realtà Elbi, che muove i primi passi nel mondo dell’arredo.

Da lì in poi è stata un’escalation di entusiasmi e costante ricerca che hanno dato vita a più collezioni con un unico denominatore comune: la forza dell’innovazione e dell’emozione.

TWENTYFIRST DESIGN LAB

21st_wintertree_bookshelf_white_300dpi

E’ il laboratorio delle idee dell’azienda. Il suo scopo è quello di coniugare emozione creativa e progettazione razionale, desiderio e soddisfazione, estetica e funzionalità; in sintesi: creare oggetti di design.

La stretta e costante collaborazione con i designer permette a 21ST DESIGN LAB di estendere i confini, variare i punti di vista, sviluppare la creatività.

Perché la collaborazione amplifica la Conoscenza.

Di ogni progetto approvato viene realizzato un prototipo per definire i dettagli costruttivi.

Segue poi la fase produttiva, un processo che inizia con l’acquisizione della materia prima, il granulo vergine di polietilene che viene colorato e macinato.

La polvere di polietilene così ottenuta viene fusa mediante lo stampaggio rotazionale, procedimento che dà agli oggetti la loro forma finale.

Il prodotto in versione NUDE è così compiuto.

Per la versione DRESSED si prosegue con la laccatura, finitura che dona ai prodotti una particolare brillantezza, con giochi di riflessi, luci ed ombre.

L’azienda riconosce un’importanza strategica a questa delicata fase della lavorazione, per questo sceglie le vernici migliori e i colori più brillanti, e soprattutto controlla la qualità del risultato finale: tutto ciò costituisce un valore aggiunto intrinseco degli oggetti laccati.

In un momento in cui l’industria dell’arredamento punta sulle linee pulite ed essenziali, nasce il bisogno di personalizzare e rendere emozionale il proprio spazio da vivere.

Gli oggetti TWENTYFIRST aspirano a questo.

panche da giardino

Il nuovo brand con cui l’azienda si presenta al mercato dell’Arredo è di buon auspicio: TWENTYFIRST ? LIVINGART. Un concept fresco, moderno e attuale, che guarda al futuro con curiosità e dinamismo.

TWENTYFIRST è il nuovo secolo, il nostro secolo, dove Arte, Creatività, Invenzione ed Innovazione hanno infinite possibilità da esplorare: una sfida senza tempo.

La Collezione SHAPES è costituita da forme decorative: oggetti di design che disegnano lo spazio, trasmettono emozioni, creano atmosfera con le loro forme insolite e i colori lucenti.

Con la Collezione OPENDOOR Twentyfirst si apre ad una nuova dimensione manifestando un grande entusiasmo creativo e proiettandosi verso un design suggestivo e comunicativo. I prodotti stessi lo testimoniano:

? WINTERTREE: una libreria che si ispira alla natura attraverso la sua splendida forma primordiale;

ke-first-wintertree

? PASSEPARTOUT: un’interpretazione inedita della libreria che diventa chiave di lettura della Conoscenza;

21st_passepartout_lacquered_prune_entry_1

? META (Design: Mario Mazzer): una libreria che si pone come il traguardo che ogni libro vorrebbe raggiungere.

21st_META_bookshelf_02

? PACIFICO coffee table & BEATO pouf (Design: Moredesign): due forme iconiche che esprimono un forte valore simbolico, tuttavia temperato dal loro aspetto giocoso e pacifico;

pacifico 21st

? SERENO (Design: Moredesign): una particolare seduta di grande formato che idealmente completa il ciclo iconico assieme a PACIFICO e BEATO, e conclude la riflessione aziendale sull’ “oggetto come opera d’arte”.

sereno 21st

? DODÒ e NANÀ (Design: Studiothesiaprogetti): sgabello e tavolino dai volumi curvi e sinuosi. Due pezzi divertenti e colorati, nati per stare insieme;

21st

? JOHN (Design: Mario Mazzer): una seduta che reinterpreta la classica sedia ampliandone la funzionalità: il piccolo ripiano che termina lo schienale si propone infatti come valido appoggio per posare un cocktail o un libro.

john

? DANGO (Design: Italo Pertichini): un appendiabiti dal design fresco, i cui colori allegri possono rivestirsi di luce.

dango

? HAPPY HOUR CROSS (Design: Marco Cocco): un sistema modulare nato come postazione lounge che combina sapientemente
convivialità e funzione;

happy hour

? GROOVE – sofa, armchair & coffee table – (Design: Moredesign): una mini collezione dal design raffinato al limite del minimal; grazie al suo stile fresco e al tempo stesso raffinato, Groove rivela un’anima empatica, presentandosi come una collezione multifunzionale.

21ST_GROOVE

21st LIVINGART ha una forza e un’energia che ha ereditato dalla casa madre e, come lei, fonda la propria attività sulla passione per il proprio business, il controllo dei processi e la costante innovazione.

 


Vuoi essere aggiornato sulle ultime tendenze?

Accedi gratuitamente ai nostri video e guide sul fai da te, promozioni e sconti.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta