BMW l’auto di tessuto


Gina BMW

La BMW ha presentato un’auto sbalorditiva con lo scheletro di metallo e..udite, udite..l’involucro in tessuto, fatto di fibre speciali.

BMW l’auto di tessuto: Gina

bmw-gina

L’auto si chiama Gina, una sigla che mescola le seguenti parole: “Geometry and functions In “N” Adaptions” che tradotto vuol dire “geometrie e funzioni realizzate in un numero indefinito di possibilità”, perchè l’auto Gina si può personalizzare.

Difatti l’industria BMW sarà molto flessibile nella costruzione e le varianti della stessa saranno quasi infinite. E’ questo il concetto che esprime Chris Bangle,  il responsabile del design di tutto il Gruppo – “Conquistare nuovi spazi di libertà” – nel senso che l’auto può essere fabbricata a piacere dell’acquirente.

Non ci saranno materiali rigidi e forme ossessivamente seriali, ma i materiali saranno rigorosamente flessibili e si adatteranno alla fantasia del proprietario.

Cambierà anche la strumentazione: nella plancia sarà presente esclusivamente quello che al guidatore sembra piacevole e utile per sè, non quello che ha deciso di metterci il progettista della casa automobilistica.

Insomma, una vera innovazione in campo automobilistico che lascia senza parole. Confermate?

Filomena Spisso
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger

Google News

Vuoi essere aggiornato sulle ultime tendenze?

Accedi gratuitamente ai nostri video e guide sul fai da te, promozioni e sconti.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta