Prestiti ristrutturazioni in crescita


Dopo 3 anni di crisi, riprendono a crescere i prestiti finalizzati per ristrutturare e arredare la propria casa

matita-ristrutturazione

La ripresa dei consumi si evince anche dai finanziamenti alle famiglie finalizzati per l’acquisto di beni e servizi.

Una domanda in crescita da parte delle famiglie, che in base al barometro Crif,  ha portato ad un incremento dell’8 per cento a giugno, del 22 per cento a luglio e del 6,3 per cento nel mese di agosto.

Ristrutturazioni e arredamento

Secondo una recente indagine compiuta da Prestitionline, il 38 per cento dei prestiti erogati è stato destinato alla ristrutturazione della propria casa, un risultato spinto al rialzo anche a seguito dalle agevolazioni e bonus oggi disponibili.

Oltre alla crescita di acquisto di automobili usate, da segnalare soprattutto i risultati positivi per l’arredamento, in crescita del 15 per cento.

Finanziamenti domanda

casa

Dal rapporto di Prestitionline si evince che il 20 per cento dei finanziamenti è stato concesso per una durata di 60 mesi mentre il 15 per cento per 36 mesi.

Per quanto riguarda invece l’ammontare medio dei prestiti erogati, è risultato nel periodo pari a 11.368 euro, in crescita rispetto al secondo semestre dello scorso anno quando era pari a 10.938 euro.

Quasi un finanziamento su tre presenta comunque importi compresi tra i 5.000 e i 10.000 euro.

Dal punto di vista territoriale,  l’erogazione dei prestiti risulta in crescita nel Nord Italia (39,4 per cento), pressochè stabile al Centro (22 per cento) e in calo al Sud e nelle Isole (38,6 per cento).

I finanziamenti, infine, sono maggiormente concessi ai soggetti nella fascia d’età compresa tra i 36 e i 45 anni (37,8 per cento). A seguire la fascia d’età 46-55 anni che si attesta al 26,4 per cento.

Alessandro Mancuso
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger

Google News

Vuoi essere aggiornato sulle ultime tendenze?

Accedi gratuitamente ai nostri video e guide sul fai da te, promozioni e sconti.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta