Arredare la cucina in arte povera: il fascino della tradizione


Dedicata a chi ama la tradizione, il calore e la genuinità: la cucina in arte povera è un trend intramontabile. In passato messa in angolo da altre stanze oggi protagonista assoluta della casa: la sua vera essenza, il cuore pulsante. Ad essa sono dedicati vari tipi di arredamento. Oggi vediamo insieme come arredare la cucina in arte povera. 

cucina-arte-povera-copertina


Se sei un inguaribile nostalgico e la cucina rappresenta il luogo dei tuoi ricordi, arredarla in arte povera fa proprio al caso tuo! La mente va a sapori antichi e protagonista è la figura della nonna a lavoro tra i fornelli pronta a sfornare squisitezze per tutti. Ma facciamo un passo indietro.

Di cosa parliamo quando ci riferiamo allo stile arte povera? Parliamo di uno stile rustico, da utilizzare non solo in cucina ma in tutte le stanze della casa: dal salotto alla camera da letto. Elemento imprescindibile? Il legno. Ma vediamo bene insieme quali sono le principali caratteristiche.

cucina-arte-povera-1


Arte povera: caratteristiche

Se l’arte povera ha accompagnato la tua infanzia e vuoi sceglierla per il tuo arredamento, scopri con noi quali elementi proprio non possono mancare. Tutti rigorosamente artigianali:


Leggi anche: Total white come arredare casa solo col bianco esempi idee e foto

  1. credenza in cristallo: dove riporre in bella mostra piatti e bicchieri
  2. cassapanca: per ricavare spazio in più ove riporre tovaglie o utensili
  3. centrini realizzati all’uncinetto per impreziosire la tua cucina.

Se scegli l’arte povera prenditi cura di ogni dettaglio: un cestino in vimini, un vaso di fiori o una lampada retrò daranno quel tocco vintage che mancava al tuo arredo.

cucina-arte-povera-3

Tipologie

Piccola, grande, lineare, angolare, modulare, a isola, penisola e chi più ne ha più ne metta: la cucina in arte povera propone davvero tante soluzioni per andare incontro a tutti i gusti e a tutte le esigenze. Se ti affascina l’idea di progettare la cucina secondo questo stile, scoprine di più con noi e scegli quella che fa al caso tuo!

cucina-arte-povera-9

Come arredare la cucina in arte povera: materiali

Partiamo dai materiali e da un progetto che, vista il pregiato tenore dei materiali, prevede spesso l’intervento di un artigiano.

Legno

Legno, legno ovunque: è il vero protagonista dell’arte povera ma che sia molto scuro come il frassino o il ciliegio. Linee essenziali, finiture molto semplici e venature bene in vista ne completano il look. Unico materiale che con la sua semplicità rievoca atmosfere di altri tempi fatte di calore ed accoglienza.

Passano il tempo e le mode ma la cucina in arte povera rappresenta un evergreen da rispolverare dando vita a soluzioni molto interessanti.

cucina-arte-povera-8

Muratura

Spesso si accompagna al legno nelle varie soluzioni d’arredo: di cosa stiamo parlando? Della cucina in muratura. In grado di creare particolari contrasti di colore: chiaro-scuro è ideale per conferire un tocco di ricercatezza e di eleganza in più.

cucina-arte-povera-10

Arredare la cucina in arte povera: colori

In base a quanto abbiamo visto fino ad ora è chiaro che i colori che caratterizzano la nostra cucina saranno caldi. Ai toni marroni del legno si affiancano complementi laccati o in tonalità neutre e pastello. Ma anche rosso e arancio per conferire vivacità all’ambiente. Usa il candore del bianco per smorzare il tutto!

cucina-arte-povera-colori

Complementi d’arredo

Tanti i piccoli dettagli che fanno della tua cucina un luogo tutto da scoprire e da vivere:

  • lavandino in ceramica bianca
  • elettrodomestici a vista
  • cappa a forma di camino

Affidati a complementi d’arredo classici e funzionali con un pizzico d’originalità per rendere unica la tua cucina. Non trascurare l’illuminazione: un bel lampadario in ferro battuto che campeggia sul tavolo da pranzo è un must per questo stile accompagnato spesso da applique per dar luce ad angoli nascosti.

frigoriferi-colorati-vintage2

Come pulire mobili in arte povera

Che si tratti della cucina o di altri mobili della casa in arte povera, prenditi cura delle superfici. Fa in modo che duri più a lungo e al meglio utilizzando prodotti specifici per la pulizia e nutrendo il legno a dovere. Se la tua cucina è stata realizzata su misura fatti consigliare dall’artigiano che l’ha progettata.

In alternativa, preferisci prodotti naturali a quelli chimici che potrebbero sbiadirne i colori. Qualche consiglio: panno umido, in cotone o lana, acqua tiepida e aceto procedi lungo le venature del legno. Et voilà!

come-far-durare-materassino-pulizia

Prezzi

Le cucine in arte povera essendo realizzate interamente in legno di buona qualità avranno certamente un costo maggiore rispetto alle altre tipologie. Oggi tuttavia esistono soluzioni interessanti per tutte le tasche: trova il giusto compromesso!

Custom Kitchen Design Drawing and Brushed Photo Combination

Arredare la cucina in arte povera immagini

Con questa lettura hai fatto un salto indietro nel tempo e hai rivissuto piacevolmente i tuoi luoghi d’infanzia? Con le immagini proposte in galleria troverai ulteriori varianti, anche rivisitate in chiave moderna, lasciati ispirare.

Paola Palmieri

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta